Risultati duraturi con i pavimenti in resina Permac 

Svariate sono le sollecitazioni meccaniche e chimiche che deve sopportare un pavimento in aziende, uffici, negozi o abitazioni civili.

• resistenza meccanica per passaggio di muletti, transpallet, carrelli elettrici
• resistenza all’abrasione per trascinamento di gabbie, bancali, tubi e bocchettoni di raccordo
• resistenza chimica per prolungato contatto con liquidi acidi e prodotti aggressivi per lavaggio e pulizia
• urti violenti per caduta di oggetti e corrosione da calpestio quotidiano

I tempi di posa sono brevi e senza interrompere il ciclo produttivo di nessuna attività.

Nessun odore o esalazione durante la posa e dopo la realizzazione. Possibilità di realizzare il rivestimento in resina senza demolizioni su qualsiasi supporto attuale anche ammalorato e non conforme alle normative sanitarie come cemento, calcestruzzo, piastrelle ecc. Pendenze per scolo acqua insufficienti. Correzione o costruzione delle pendenze per migliorare la planarità e favorire la raccolta dei liquidi nelle canaline e nei pozzetti. Tutti i pavimenti sono personalizzabiliin funzione delle richieste di architetti o designers.Vasta scelta per rivestimenti monocolore ed infinita per rivestimenti con Quartzcolor (quarzo ceramizzato colorato).

Permac garantisce anche con polizza assicurativa la produzione e la posa in opera dei prodotti con personale formato e qualificato.

Recuperi storici e cocciopesto

Innumerevoli sono gli interventi eseguiti da Permac in collaborazione con famosi architetti nell’ambito di recuperi storici, ville Venete, musei e strutture di prestigio.

Permac si distingue per le realizzazioni prestigiose anche nel settore delle pavimentazioni alla Veneziana. Dal 1987 collabora con architetti di fama internazionale proponendo soluzioni innovative e sostituendo ai leganti come cemento e calce le resine epossidiche. Le soluzioni dei sistemi Permac hanno così apportato notevoli migliorie alle strutture delle pavimentazioni alla Veneziana, conferendo agli stessi proprietà di durezza ed elasticità impensabili con le tecniche comunemente usate. Permac ha realizzato prestigiosi manufatti tra i quali Villa Minelli e Villa Lia a Treviso, centro Direzionale in C.so P.ta Vittoria a Milano e vari negozi in Europa,  per il Gruppo Benetton, restauri in castelli della Loira in Francia e nel castello di Rivoli a Torino, Palazzo Marino per Trussardi. La tecnologia e l’esperienza dei posatori dell’azienda permettono di ottimizzare al meglio questa preziosa ed antica lavorazione, operando con bassi spessori e sopra ogni tipo di pavimentazione compresi supporti in legno e travature antiche.

FLOOR VENEZIANA

Su supporto adeguato, getto della pavimentazione alla Veneziana eseguita artigianalmente in opera, rispettando le antiche tradizioni di lavorazione, utilizzando mescolatori specifici. La miscela di marmo-resina viene staggiata, livellata e battuta per la distribuzione omogenea delle graniglie. Dopo 24 ore levigatura con dischi diamantati fino alla lucidatura. La finitura delle superfici potrà essere trattata con cere naturali o sintetiche, lucide o satinate, oppure anti-macchia con PERMATOP CLEAR a discrezione della D.L.. Le operazioni sono totalmente manuali, e l’opera sarà unica ed irripetibile, piccole imperfezioni di variazione cromatica, distribuzione delle graniglie ecc. possono testimoniare che l’intervento non è stato realizzato con metodologie industriali. Le pavimentazioni alla Veneziana sono create mescolando: 1) resina SYNTOCRET® FLOOR VENEZIANA, prodotto asettico, antibatterico, altosolido senza solventi, disponibile trasparente o colorata con ossidi di ferro, terre o farina di inerti; 2)graniglia di marmi italiani o esteri in curva granulometrica. Sono possibili inserti di vetro colorato, madreperla, profili in ottone, acciaio, marchi, loghi personalizzati e quanto richiesto dalla D.L.

FLOOR COCCIOPESTO

Realizzazione di un rivestimento monolitico a sistema multistrato SYNTOCRET® FLOOR COCCIOPESTO composto da polvere e graniglia di coccio pesto e marmo, resina epossidica senza solventi a due componenti. Buone resistenze meccaniche, chimiche e all’usura, impermeabile, antipolvere, antipolio, finitura antiscivolo, rispondente alla normativa 81 del 2008, classificazione di reazione al fuoco: Bfl – s1 – UNI EN 13501-1:2009 (corrispondente alla normativa italiana: reazione al fuoco classe 1). Le operazioni sono totalmente manuali e l’opera sarà unica ed irripetibile, piccole imperfezioni di variazione cromatica, distribuzione delle graniglie ecc. possono testimoniare che l’intervento non è stato realizzato con metodologie industriali.

qui puoi vedere i nostri ultimi lavori

Per rimanere informati

sulle nostre resine e sui servizi che quotidianamente offriamo a migliaia di aziende, liberi professionisti e privati, lasciaci la tua mail per inviarti tutte le informazioni che desideri.

Non ti riempiremo di mail inutili, noiose e ripetitive.

Ti avviseremo solo per notizie importanti e eventi di settore.

Ti sei iscritto con successo alla nostra mailing list